1. Costituzione di un Gruppo. Un "Gruppo di Studio" AIMETA si costituisce, per decisione del Consiglio Direttivo, in seguito a proposta avanzata da almeno 10 soci AIMETA.
    Di norma la proposta di costituzione è presentata al Consiglio Direttivo entro la fine di marzo ed è approvata entro maggio, in modo da consentire la comunicazione a tutti i soci AIMETA entro la fine di giugno.
    Il Consiglio Direttivo designa tra i partecipanti un Coordinatore pro- tempore.
    Appartenenti al gruppo sono i Soci che avranno inviato la propria adesione scritta al Coordinatore pro-tempore entro un trimestre dalla sua designazione, ossia entro settembre.
    Nel trimestre successivo il Coordinatore pro-tempore invia agli aderenti l'elenco dei Soci che compongono l'elettorato attivo- passivo del Gruppo e la scheda elettorale. Indice quindi le elezioni del Comitato, composto di tre membri, mediante votazione a scrutinio segreto, preferibilmente per lettera, di due nomi di Soci. Vengono scrutinate solo le schede dei Soci in regola con il pagamento della quota fino all'anno in corso. L'esito dello scrutinio viene comunicato al Consiglio Direttivo dell'AIMETA che, verificata la regolarità dell'elezione, nomina il Comitato.
    Il Comitato designa nel suo seno il Coordinatore.
  2. Attività del Gruppo e compiti dei suoi Organi. Le attività del Gruppo, in particolare seminari, colloqui, convegni, sono organizzate e gestite dal Comitato, su proposta di uno dei suoi membri o di uno dei componenti del Gruppo, previa approvazione del Comitato. Tali attività concorrono a formare la relazione che il Coordinatore è tenuto a presentare, al termine del suo mandato, al Consiglio Direttivo. Un Gruppo AIMETA può essere affiliato ad una Associazione Internazionale secondo modalità proposte dal Comitato e approvate dal Consiglio Direttivo. Il Coordinatore è unico responsabile ed interlocutore nei confronti del Consiglio Direttivo, il quale può incaricare un suo membro di curare i rapporti con i Coordinatori, riferire al Consiglio delle attività dei Gruppi, della loro composizione e dell'esito delle elezioni. Il Coordinatore cura le questioni amministrative del Gruppo, eventualmente giovandosi della collaborazione del segretario AIMETA, e ne conserva la piena responsabilità nei riguardi dell'Associazione. Il Coordinatore, d'intesa con il Comitato, può costituire un fondo di cassa per la liquidazione delle spese di funzionamento del Gruppo (ad es. spese postali, di stampa, per l'organizzazione di riunioni) trattenendo dagli utili derivanti dalle attività, in particolare dai convegni del Gruppo, sino ad un massimo di 250 euro per anno.
  3. Durata. Rinnovo del Comitato e del Coordinatore. Incompatibilità. Il Comitato ed il Coordinatore rimangono in carica due anni. Il Coordinatore non può essere eletto più di due volte consecutive. Un socio non può essere Coordinatore di più di un Gruppo e non può fare parte di più di due Comitati. In caso di incompatibilità, il Socio deve scegliere, rassegnando le dimissioni. Nel Comitato gli subentra il primo in graduatoria dei non eletti. Nel caso di dimissioni del Coordinatore, il Comitato nomina il nuovo Coordinatore. In entrambi i casi le posizioni cessano con la scadenza naturale del Comitato precedente. Le elezioni per il rinnovo del Comitato hanno luogo nell'ultimo trimestre del secondo anno di mandato con le stesse modalità seguite per la costituzione del Gruppo. Nei ventun mesi che precedono le elezioni i Soci possono inviare o ritirare la loro adesione ad un Gruppo mandando comunicazione scritta al Coordinatore. Il Coordinatore ha il compito di mantenere aggiornato l'elenco dei componenti il Gruppo e di verificare la regolarità della loro posizione rispetto all'AIMETA. Qualora il Coordinatore non ottemperi ai compiti prescritti, il Consiglio Direttivo procederà alla sua sostituzione fra i membri del Comitato o alla elezione di un nuovo Comitato.
  4. Scioglimento di un Gruppo. Il Consiglio Direttivo può decidere lo scioglimento di un Gruppo quando:
    * sia rilevabile un'attività incompatibile con lo Statuto dell'Associazione o con le finalità del Gruppo;
    * siano osservabili gravi violazioni del presente Regolamento;
    * il numero degli aderenti diventi minore di dieci;
    * nessuna attività del Gruppo risulti dalla relazione che il Coordinatore deve presentare al Consiglio Direttivo al termine del biennio. 

 Search